Finanziamento alle Imprese

Pubblicato da

Il Finanziamento alle Imprese risulta essere una delle maggiori occasioni di sviluppo e crescita per le imprese italiane, che si trovano a poter usufruire di fondi per l’accrescimento delle loro strutture, per l’acquisto o la ristrutturazione di beni immobili, per l’acquisto di nuovi macchinari e tecnologie, per la pianificazione di progetti futuri per sostenere progetti ed investimenti con lo scopo di migliorare il servizio offerto sul mercato.

Il Finanziamento alle Imprese si rivolge solitamente alle piccole e medie imprese che agiscono sul territorio italiano e si presenta sicuramente come una delle risorse maggiori del nostro paese a cui le aziende naturalmente con le adeguate caratteristiche, possono rivolgersi, per il loro sviluppo e la loro crescita.

I Finanziamenti concessi alle Piccole Medie Imprese non provengono solamente dagli anti locali e dal Governo; infatti questi vengono stanziati anche dall’Unione Europea, con lo scopo di incentivare lo sviluppo economico e commerciale del paese anche attraverso lo sviluppo di nuovi progetti e nuove programmazioni.

I fondi stanziati dagli istituti di credito servono a finanziare i progetti presentati dalle aziende stesse e sono finalizzati per far fronte all’acquisto di materie prime, strumenti, attrezzature od immobili; per seguire la formazione del personale o per processi di sviluppo specifici.

Quanto alla procedura, ed alle garanzie richieste dalla banca, oltre a dover rispettare le condizioni previste dai finanziamenti personali, le imprese devono poter sottoscrivere un’ipoteca, piuttosto che emettere cambiali ed obbligazioni, come previsto dalla Legge in materia.

Inoltre, ci sono poi precisi parametri contabili che le aziende devono tenere in considerazione quando accedono ad un prestito, e questi sono:

  • il "Return On Debt", cioè il costo del capitale di debito, dato dalla differenza tra gli oneri finanziari ed il capitale di credito;
  • il "Return On Investiment" o ROI, cioè la valutazione della redditività del capitale investito;
  • il "Return On Equity" o ROE, che rappresenta la redditività del capitale proprio.

Qualora il ROI sia più alto del tasso di interesse del prestito, la convenienza del prestito è certificata. Ma questo tipo di finanziamento si rivolge anche a coloro che aspirano a diventare degli imprenditori e quindi a dedicare la loro vita all’attività imprenditoriale.

Per i futuri imprenditori, sono presenti dei finanziamenti che supportano la realizzazione dell’impresa nelle fasi di progettazione e di avvio dell’attività. Anche in questo caso, le spese che possono essere sostenute con questo tipo di finanziamento riguardano l’acquisto di beni materiali e immateriali, ritenuti indispensabili per avviare l’azienda e renderla competitiva, come la redazione di piani marketing, la pubblicità, i corsi di formazione, le consulenze fiscali e amministrative, ecc.