Finanziamento Nuove Imprese

Pubblicato da alle 10:37 in Finanziamento

Il Finanziamento Nuove Imprese è dedicato a chi vuole iniziare un’attività e deve affrontare ingenti spese.
Le istituzioni mettono a disposizione incentivi economici o finanziari alle imprese neo costituite o in fase di costituzione, con particolare riguardo ai progetti d’impresa presentati dai giovani.

La legge 236/93, permette la concessione di prestiti agevolati, sotto forma di contributi a fondo perduto o di mutui agevolati, a nuove imprese costituite da giovani che decidono di intraprendere una nuova attività nei seguenti settori:

  • servizi
  • turismo
  • beni culturali
  • manutenzione di opere civili e industriali
  • innovazione tecnologica
  • tutela ambientale
  • agricoltura
  • trasformazione e commercializzazione dei prodotti agro industriali.

Per poter effettuare la richiesta è necessario redigere un piano di business ed effettuare la domanda.
Un’altra legge che si affianca alla 95/95 ed alla 236/93 è la 135/97, finalizzata ad incentivare iniziative imprenditoriali in campo agricolo da parte dei giovani.

A differenza della 95/95 che prevede finanziamenti per le imprese (anche agricole) solo se di nuova costituzione, con la 135/97  possono richiedere le agevolazioni previste i soggetti con i seguenti requisiti:

  • imprenditori agricoli a titolo principale
  • giovani che subentrano ad un parente entro il secondo grado (genitori, nonni, fratelli, sorelle) nella conduzione dell’azienda agricola, assumendo la responsabilità civile e fiscale della gestione.

La legge 135/97 finanzia, quindi, solo imprese già esistenti. I titolari devono avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni ed essere residenti nei territori agevolati. Le agevolazioni previste dalla legge 135 sono di tipo finanziario, spese di investimento (ricoveri bestiame, fienili, serre, impianti di trasformazione, rimesse, approvvigionamento idrico, cisterne, acquisto animali e piante madri, ecc. ), spese di gestione (si riferiscono alle materie prime, ai semilavorati, ai prodotti finiti da utilizzare per il ciclo produttivo, ai prodotti finiti da utilizzare per la sola attività di commercializzazione, ecc.), e servizi reali nella fase di inizio.

Ai giovani imprenditori viene offerto gratuitamente il servizio di informazione e di accompagnamento alla progettazione, utile per l’elaborazione del proprio business plan. Inoltre, dopo l’approvazione del progetto, sono concessi a chi lo richieda servizi di assistenza tecnica (tutoraggio o formazione) nella fase di realizzazione dell’investimento e nella fase di avvio dell’iniziativa (servizi reali).

Per usufruire delle agevolazioni è necessario presentare domanda allegando, in duplice copia,  un business plan, contenente informazioni economico/finanziarie, lo studio di fattibilità del progetto da realizzare; un piano marketing, che comprende le strategie commerciali, la certificazione inerente la piena disponibilità dei terreni di proprietà; i certificati catastali dei terreni aziendali; la certificazione antimafia e di residenza, una pianificazione dell’andamento aziendale relativa ai tre anni successivi alla realizzazione del progetto.

Il progetto dovrà poi essere inviato tramite raccomandata all’ente erogatore, e non sono previsti dei termini di scadenza per la presentazione delle domande.

Sono escluse dalle agevolazioni ampliamenti, ammodernamenti, ristrutturazioni e riconversioni di imprese esistenti.

No Commenti

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento