Tag Archives: Prestito Finanziamento

Come ottenere finanziamenti per l’imprenditoria femminile

Ottenere prestiti, finanziamenti per l’imprenditoria femminile è un obiettivo per molte donne, animate dal sogno di affrontare le sfide del mondo aprendo un’attività propria. Un traguardo di difficile realizzazione, specialmente nelle fasi di avvio, visto che per usufruire dei prestiti per l’imprenditoria femminile è indispensabile possedere determinati requisiti, rispettare delle scadenze precise.

finanziamento-imprenditoria-femminile

Finanziamenti per l’imprenditoria femminile – Istruzioni per l’uso

La legge 215/92 che disciplina questo tipo di finanziamenti prevede due differenti tipologie di contribuiti:

  • Prestiti in conto capitale

Finanziamenti erogati per l’avvio di attività imprenditoriali, rilevamento di aree aziendali con contratti di fitto di minimo 5 anni, acquisto di imprese già esistenti, realizzazione di progetti di impresa innovativi.

  • Finanziamenti destinati all’acquisto di servizi reali

Si tratta di contribuiti erogati per incrementare la produttività dell’impresa e il suo sviluppo organizzativo delle fasi di gestione, produzione e commercializzazione di business innovativi.

Importi richiedibili

Le somme finanziate vanno dai 60.000 ai 400.000 euro. I suddetti importi comprendono spese riguardanti macchinari, software, attrezzature, impianti, costi di progettazioni, brevetti e così via.

Chi riesce a beneficiare del prestito otterrà metà somma tramite contributo in conto capitale e la restante parte mediante un finanziamento con tasso agevolato dello 0,50% avente durata massima di 10 anni. In più, a partire dalla data di conseguimento dello stesso, si è tenuti a realizzare un proposito di investimenti analitico nel giro di 2 anni.

Spese ammissibili e non

Cosa includere e cosa tralasciare per l’ottenimento delle suddette agevolazioni?

Spese ammissibili

 

Chi avvia una nuova attività, acquisisce un’impresa già esistente o realizza progetti innovativi, si vedrà accettare spese per:

  • Impianti generali;
  • Macchinari, attrezzature;
  • Opere murarie;
  • Acquisto brevetti;
  • Studi di fattibilità;
  • Piani di impresa.

 

Chi acquisisce servizi reali invece, si vedrà accettate le spese per l’acquisto di servizi erogati da:

  • Aziende e società presenti nel registro delle imprese;
  • Professionisti iscritti ai relativi albi professionali;
  • Enti pubblici e privati aventi personalità giuridica.

 

Spese non ammissibili

Fra le spese non ammissibili, segnaliamo:

  • Costi di manutenzione ordinaria;
  • Acquisto di utensili di comune utilizzo;
  • Acquisto di prodotti come cellulari, veicoli, Pc, etc;
  • Acquisto di fabbricati e terreni;
  • Materiali di consumo e semilavorati;

 

Calo prestiti e mutui: le banche si contendono i buoni creditori con promozioni

Il rapporto mensile ABI (Associazione Banche Italiane)  fotografa nel mese di giugno 2013 una situazione ormai stabile in Italia: il calo dei mutui e dei prestiti concessi a famiglie ed imprese. In questo settore le banche, seppur continuando le loro attività generalmente in attivo, si trovano in difficoltà ed i loro guadagni non sono certo paragonabili a quelli del passato.

Le cause sono il calo dei tassi di interesse, che a giugno 2013  si trovavano al 3,67% scendendo al minimo degli ultimi 12 mesi, ed il calo come già detto dei prestiti, che solo nel mese di giugno sono scesi di un altro 2,77%. Ad influenzare ancora negativamente sul bilancio delle banche negli ultimi mesi sono anche i crediti a rischio: a causa della crisi molti creditori sono in difficoltà ed il tasso di sofferenza bancaria è aumentato nel mese di maggio 2013 del 22%. Una percentuale molto alta che dipende anche da un problema della struttura bancaria italiana che rispetto ad altri Paesi Europei ha un sistema molto più lento di recupero crediti.

Le banche quindi non navigano in ottime acque ed i loro profitti sembrano ridursi come si riducono tutte le altre attività in tempo di recessione. Se il calo di prestiti concessi e di tassi di interesse rappresenta un capitolo importante in questa situazione, le banche paradossalmente sono sempre più esigenti al momento di concedere prestiti e finanziamenti per l’acquisto di abitazioni o prodotti di valore: il timore di crediti impossibili da riscuotere (che cresce più di quanto calano i prestiti concessi) fa in modo che le banche siano sempre più vigili e difficili da convincere.

Per cercare di attrarre più clienti e fare si di aggiudicarsi i contesissimi pochi buoni creditori rimasti sul mercato al momento, gli istituti creditizi stanno lanciando diverse promozioni ed iniziative di Marketing. A dire la verità, vista la natura delle promozioni, ci si rende conto che anche i capitali destinati alle offerte promozionali delle banche, si sono ridotti: se prima regalavano computer o tablet di alta qualità, oggi poche promozioni possono competere con regali di tale valore.

Al momento solo Cariparma Credit Agricole regala un Elettrodomestico SMEG a coloro che ottengono un Gran Mutuo Casa Semplice, un regalo certo di valore e anche utile: chi sta mettendo su casa ha bisogno di elettrodomestici, ed averne uno gratis di qualità è certamente un buon affare. Per chi porta un amico in filiale a sottoscrivere uno qualsiasi dei prodotti finanziari della banca, Cariparma regala invece un abbonamento ad una rivista Mondadori.

Monte dei Paschi di Siena (una banca che ultimamente è stato al centro di vicende controverse ed è stata salvata dallo Stato) regala tre chili di caffè Lavazza per chi convince un amico a diventare cliente, una Macchina del Caffè a chi ne convince due, ed una macchina con 256 cialde a chi ne convince tre.

Ing Direct e Fineco invece regalano bonus in denaro: la prima 50 euro a testa sia a chi porta un amico sia all’amico portato se entrambi accreditano stipendio o pensione sul conto, Fineco invece 50 euro (o 100 euro di bonus per il trading) a chi presenta un amico, e 50 euro fino al 31 agosto a qualsiasi nuovo cliente che accrediti stipendio, pensione o almeno 20 mila euro entro il 31 luglio.

Certamente, forse eccetto l’elettrodomestico SMEG, non sono grandi regali tutti gli altri, ma è pur vero che in questi tempi di crisi anche 50 euro o un bel po’ di caffè gratis, sono utili a convincerci a scegliere a una banca piuttosto che un’altra…

Finanziamento fotovoltaico: prestito veloce e sicuro dalla banca di Lodi

Il Finanziamento fotovoltaico della Banca Popolare di Lodi è un prestito dedicato ai privati che vogliono fare operazioni di acquisto e di installazione di impianti fotovoltaici da trasformare l’energia solare in energia elettrica, beneficiando delle agevolazioni e degli incentivi statali da parte del Gestore dei Servizi Elettrici.

Il finanziamento sarà disponibile

  • in versione a tasso fisso (calcolato sulla base dell’IRS di periodo, e in grado di garantire una perfetta stabilità dell’importo delle rate del piano di ammortamento)
  • in versione a tasso variabile (con tasso calcolato sulla base dell’Euribor di periodo, e conseguente programma di rimborso costituito da rate il cui importo subirà variazioni al variare del tasso di interesse assunto come parametro dell’indicizzazione).

Tale finanziamento casa può erogare fino a un massimo del 100% della spesa necessaria per l’acquisto e l’installazione dell’impianto (farà fede il preventivo lavori), con una forbice di valori assoluti che sarà compresa tra i 10 mila euro e i 50 mila euro.

La durata massima del piano di ammortamento sarà stabilita in 15 anni, con possibilità di estinzione anticipata del debito residuo in qualsiasi momento, alle condizioni stabilite in contratto.

Il finanziamento sarà obbligatoriamente accompagnato ad una polizza all risks che potrà tutelare l’investimento contro tutti i principali inconvenienti (es. danni sull’impianto) estendendo eventualmente le proprie caratteristiche benefiche anche alla tutela della capacità di rimborso del debitore (contro infortuni, malattie, perdite involontarie del posto di lavoro e altre fattispecie negative)

Prestiti senza busta paga

Per avere un finanziamento personale è sempre necessaria fornire una garanzia, un’entrata certificata che attesti l’esistenza di un reddito.

Entrata che può essere certificata da:

  • una busta paga per i lavoratori dipendenti,
  • il cedolino della pensione per i pensionati
  • da un Cud per i lavoratori autonomi.

Senza questi documenti che attestino un redito effettivo, nella stragrande maggioranza dei casi sarà quasi impossibile trovare una banca o una finanziaria che accordi un finanziamento.

E’ comunque possibile ricevere un prestito senza busta paga in casi particolari se offrite altri garanzie.

Vediamo i due metodi più efficaci per richiedere un prestito senza busta paga

  • Immobile di proprietà: alcune banche e finanziarie concedono un finanziamento senza busta paga in cambio di un’ipoteca sulla casa a garanzia.
  • Canone di affitto: altra soluzione praticabile è quella del canone di affitto su un’abitazione di proprietà.

Se avete una casa di proprietà affittata non sarà difficile dimostrare l’entrata alla banca.

Se non potete praticare nessuna delle strade indicate vi è un’ultima soluzione, servirsi di un garante con un reddito certificato.

Per ottenere il prestito senza busta paga in questo caso avrete bisogno di una persona che si accolli il debito in caso di insoluti.

Prestito Monorata di Intesa Sanpaolo

Se si hanno tanti prestiti da gestire puoi usare il servizio Monorata di Intesa Sanpaolo.

Il servizio Monorata di Intesa Sanpaolo è utile a coloro che hanno sottoscritto numerosi prestiti e finanziamenti, mutui presso diverse banche e finanziarie e temono di dimenticare la scadenza delle rate del prestito.

Se non hai insoluti puoi usufruire del servizio Monorata per far confluire tutti i tuoi prestiti in un solo prestito con Intesa Sanpaolo, Intesa si occuperò della gestione delle pratiche di estinzione dei finanziamenti sottoscritti precedentemente.

Una sola rata mensile più comoda e semplice da corrispondere, se lo desideri potrai anche diminuire l’importo delle rate allungando il finanziamento attingendo a nuova liquidità (max durata 72 mesi).

Monorata ti regala flessibilità e convenienza, puoi aderire al servizio Monorata sottoscrivendo un prestito multiplo oppure il prestito giovani, due finanziamenti personali che offrono condizioni agevolate e tassi interessanti.

In alcuni casi è prevista la possibilità di ritardare l’inizio del rimborso del prestito, posticipare il pagamento del finanziamento.

Se desideri confrontare il servizio Monorata ad altri servizi similari proposti da altre banche e finanziarie è utile fare qualche preventivo online nei vari portali online che si occupano di comparazione prestiti e finanziamenti.

Prestito personale delega di Prestiter per i dipendenti

Il prestito delega è un prestito personale che può essere richiesto per integrare la somma ottenuta con un prestito della cessione del quinto dello stipendio.

Questo finanziamento è riservato a coloro che sono

  • dipendenti di enti statali convenzionati,
  • dipendenti parastatali (enti locali, aziende parastatali, ASUR ecc.)
  • dipendenti privati.

Tra i vantaggi di disporre di un prestito delega ci sono la sicurezza degli stessi in quanto sono finanziamenti a cui è applicata una polizza assicurativa che copre:

  • il rischio vita
  • il rischio di perdita dell’impiego consentendo il rimborso del prestito anche in caso di imprevisti.

Il rimborso del prestito avviene con addebito diretto della somma dovuta nella busta paga del titolare senza perdite di tempo.

Per richiedere il prestito è richiesta una firma singola senza richieste di ipoteche o fideiussioni.

Per i dipendenti pubblici sono sufficienti sei mesi di anzianità di lavoro per accedere al finanziamento ed è richiedibile anche da quanti hanno avuto disguidi o protesti.

Non occorre motivare la richiesta o e motivazioni per le quali si richiede il prestito.

La durata del prestito può variare da 24 a 120 mesi.

Prestito per pensionati da Elastys

Il prestito Elastys Argento è il finanziamento proposto da Elastys rivolto ai pensionati che intendono realizzare i propri progetti e desideri con la propria famiglia.

Il prestito pensionati Elastys Argento è richiedibile secondo diverse modalità;

  • telefonando attraverso il numero verde 800.19.90.88,
  • direttamente online tramite apposito form pubblicato sul sito di Elastys
  • recandosi presso la filiale Agos più vicina.

Il prestito di Elastys è un finanziamento pensionati sicuro in quanto ha compreso nella rata del piano di ammortamento la polizza vita e Infortuni che garantirà il rimborso del prestito ottenuto anche nel caso di  eventuali imprevisti che possano impedire il regolare rimborso delle rate del prestito e quindi sollevare da tale incombenza la propria famiglia o i propri familiari.

Con il prestito di Elastys è possibile arrivare ad ottenere una somma variabile da 500 sino a 20.000 euro da rimborsare secondo un piano di ammortamento che prevede rate mensili di importo fisso per l’intera durata del finanziamento; è possibile rimborsare il prestito attraverso bollettini di conto corrente postale oppure il RID  bancario.

Il prestito può essere richiesto da tutti i residenti in Italia con di età massima che, sommata alla durata del prestito, non sia superiore agli 80 anni.

I finanziamenti sono rivolti a tutte le categorie di lavoratori

  • dipendenti (pubblici o privati),
  • liberi professionisti, artigiani, autonomi, pensionati o “lavoratori atipici” (a tempo determinato, con contratti di collaborazione).  

Prestito personale con Compass Total Flex

Il Prestito personale Total Flex di Compass è il finanziamento dedicato a coloro che stanno cercando un prestito che consenta di ottenere una somma di denaro e che si caratterizzi per un piano di rimborso in grado di conformarsi alle esigenze e necessità di ciascuno ed alle proprie disponibilità economiche.

La caratteristica principale del prestito personale Total Flex di Compass è quella di prevede un piano di rimborso che il cliente può configurare in funzione delle proprie possibilità in quanto è possibile, dopo aver pagato le prime 12 rate del piano di ammortamento del finanziamento, se diminuire l’importo delle stesse rate e conseguentemente aumentare la durata del rimborso.

Con il prestito Total Flex  non sono previste spese per la modifica del piano di rimborso ed è possibile effettuare variazioni dell’importo delle rate sino ad un massimo di 5 volte nell’arco della durata del finanziamento.

Tra una richiesta e l’altra di modifica è necessario che siano trascorsi almeno 12 mesi di tempo.

Con il prestito Total Flex è possibile ottenere una somma di denaro da 1.500,00 fino a 30.000,00 euro da restituire secondo un piano di rimborso che può avere una durata variabile da 12 sino a 72 mesi.

Il prestito Total Flex sarà erogato tramite assegno o bonifico bancario.

Le modalità di rimborso prevedono la possibilità di addebitare le rate sul conto bancario o pagare tramite bollettini Compass.

I documenti richiesti per ottenere il prestito sono:

  • un documento d’identità,
  • il proprio codice fiscale,
  • la tessera sanitaria 
  • l’ultima busta paga (per i lavoratori dipendenti)
  • l’ultima dichiarazione dei redditi (per i lavoratori autonomi).

Finanziamento personale rapido e sicuro con Prestitol

Oggi come oggi, richiedere un finanziamento personale sta diventando molto frequente per le famiglie italiane anche a causa della crisi e della precarietà del lavoro.

Richiedere un finanziamento personale dell’importo di 10.000 euro costituisce una delle soluzioni più scelte da parte di tutte le persone che accedono ad un prestito.

Grazie alle tante agenzie finanziarie con cui Prestitol collabora è possibile richiedere un prestito dell’importo di 10.000 euro alla stessa società.

Il prestito si contraddistingue per avere un piano di rimborso che prevede il pagamento di rate mensili di importo costante per l’intera durata del finanziamento che può variare da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 120 mesi; si tratta di un prestito non finalizzato e quindi non sono richiesti giustificativi o preventivi di spesa.

Il finanziamento personale può essere richiesto da tutti coloro che siano in grado di garantire un reddito dimostrabile; l’erogazione del prestito avviene tramite bonifico sul conto del richiedente o assegno circolare con consegna a domicilio.

E’ possibile richiedere prestiti da 10000 Euro anche da parte di quanti abbiano accumulato ritardi di pagamento nella restituzione di attuali o precedenti prestiti e possono coesistere altri finanziamenti in corso.

Finanziamenti personali Banca Sella per ogni esigenza di prestito

I finanziamenti personali che Banca Sella dedica ai propri clienti che vogliono soddisfare delle esigenze di natura familiare con un credito nel medio lungo periodo fanno parte della linea Prestidea.

La gamma Prestidea è ricca, e comprende innanzitutto il Prestidea Tutto, un prestito utile per soddisfare esigenze di spesa particolari, non soddisfatte dagli altri prodotti della serie (ad es. un matrimonio), per importi non superiori ai 30 mila euro, e per un periodo di rimborso non eccedente i 72 mesi.

Il finanziamento auto è Prestidea Auto, destinato all’acquisto di un’auto nuova o usata, con rate mensili fino a 6 anni e un importo pari al preventivo di acquisto, non superiore comunque ai 30 mila euro.

Il finanziamento casa è di identico importo, e identica estensione massima del piano di ammortamento, per il prodotto Prestidea Casa, utile per supportare ristrutturazioni dell’abitazione o rinnovare l’arredamento.

Inoltre per tutti i prodotti di cui sopra non sono previste spese notarili, di perizia o ipotecaria.

E’ presente una linea di finanziamenti destinati al compimento di operazioni ecocompatibili, come l’installazione di impianti fotovoltaici o acquisto di elettrodomestici a basso consumo.